Come si Cura una Tartaruga d’Acqua

Le tartarughe acquatiche domestiche sono degli animaletti a quattro zampe appartenenti alla specie dei rettili. E’ facile trovare un esemplare di questo tipo nei negozi di animali ma anche nelle fiere e nei luna park.

Una volta acquistata una tartaruga acquatica, ossia una di quelle tartarughe domestiche che amano sguazzare in acquario, sarà necessario preoccuparsi di come poterla accudire al meglio. E’ necessario quindi informarsi e conoscere al meglio il nostro amico a quattro zampe dato che necessiterà non solo di coccole e attenzioni ma soprattutto di tanta cura.

Non pensiamo solo all’alimentazione, che comunque è molto importante in quanto, giusto per fare un semplice esempio, potrebbero bastare dei piccoli gamberetti per soddisfare le voglie culinarie di una piccola tartaruga d’acqua ma in realtà non fa altro che soddisfare una voglia relativa al gusto e non nutrizionale. Le tartarughe d’acqua sono infatti molto ghiotte di gamberetti, ne mangerebbero in grandissime quantità se fosse data loro l’occasione ma purtroppo tale alimento non va bene in quanto non è sufficiente per un giusto piano alimentare dell’animale.



Evitiamo quindi di dare i gamberetti alle nostre piccole tartarughe, possiamo concedergli il lusso una volta ogni tanto ma ricordiamoci di utilizzare come loro alimento principale un alimento apposito per le tartarughe di acqua dolce, facilmente reperibile nei centri commerciali, nei reparti dedicati all’alimentazione degli animali.

Ricordiamoci che nella maggior parte dei casi le tartarughe d’acqua dolce portano il cibo in acqua e pertanto la sporcano facilmente. L’acqua andrà quindi cambiata molto spesso per evitare il crearsi di batteri che possono creare gravi problemi fisici ai nostri animaletti oltre che creare un odore molto sgradevole al nostro naso.

Le tartarughe possono essere toccate senza guanti e senza alcun tipo di protezione. E’ necessario però ricordarsi di lavare accuratamente le mani dopo averle anche solo coccolate, questo per impedire che i potenziali batteri presenti nell’acqua possano intaccare il nostro organismo.

Un’ottima idea per evitare ulteriormente il crearsi dei batteri potrebbe essere quella di inserire le tartarughine in un acquario dotato di filtro per la pulizia.