Come Scegliere un Conto Corrente Conveniente

Per scegliere il conto corrente più conveniente, occorre fare un attenta valutazione dei prodotti sul mercato tenendo conto dei costi fissi e non fissi, di eventuali tassi di interesse e soprattutto delle proprie esigenze. In genere un conto corrente offre una gamma di servizi, come l’accredito di stipendio o pensione, carte di credito, prestiti, finanziamenti, bonifici, assegni, prelievi.

Ogni conto corrente prevede dei costi, quindi per conoscere nel totale tutte le spese da sostenere per un conto corrente, è opportuno leggere l’Indicatore Sintetico di Costo fornito dalla banca. Per quante riguarda i costi fissi di un conto corrente, quest’ultimi sono relativi al canone annuale o eventuali carte di pagamento, mentre i costi che variano sono legati alle operazioni eseguite, commissioni per i servizi e spese in caso di conto scoperto.

Una volta che si è scelto il conto corrente più vicino alle proprie esigenze, come ci viene consigliato anche da http://www.bancacreativa.it/, si può aprire il conto on line o presso la sede della banca, presentando tutti i documenti necessari, che solitamente sono la copia del documento di identità, il codice fiscale e delle volte l’ultima busta paga. Il conto corrente a zero costi è di certo la soluzione migliore per chi ha pochi risparmi, il conto on line è la soluzione migliore per i giovani che vogliono gestire tutto per via telematica, mentre il conto corrente tradizionale è ideale per chi vuole gestire allo sportello e in modo diretto il proprio conto.



 

I tipi di conto corrente

Esistono diversi tipi di conti, generalmente le banche offre quattro tipologie di conto corrente: il conto ordinario, a pacchetto, di base e in convenzione. Il conto corrente ordinario è quello per cui più operazioni si eseguono e più si spende, il conto corrente a pacchetto è legato al pagamento di un canone compresi di alcuni servizi inclusi. Il conto corrente di base, ha un canone annuo e prevede un numero limitato di operazioni, mentre il conto corrente in convenzione, è quello che concede delle agevolazioni a specifiche categorie di clienti.

Per scegliere il conto corrente più vantaggioso occorre fare un confronto tra i diversi conti correnti offerti sul web, per verificare i costi annuali da sostenere, eventuali riduzioni o azzeramento del canone, delle commissioni e dell’imposta di bollo, i tassi passivi e attivi ed i servizi aggiuntivi. Inoltre occorre pure verificare la solidità della banca, controllando con attenzione che il cosiddetto Common Equity Tier non sia inferiore al 10%.

Tra i numerosi conto correnti a disposizione, vanno segnalati tra i più convenienti i conti correnti on line come il conto corrente gratuito Money di Hello bank, privo di costi di canone, prelievi e pagamenti, avente un tasso di interessi netti per 14,58 euro con un tasso a regime pari al 0,01% lordo. Mentre Webank, offre un conto corrente on line a canone zero, bonifici, bollettini e ricariche gratuite ed un imposta di bollo pari a 34,20 euro in caso di soldi in giacenza che in un anno superano i 5.000 euro e gratuita al di sotto di tale somma. Infine, Che Banca del Gruppo Mediobanca, offre un conto corrente privo di costi mensili, imposta di bollo e con operazioni illimitate. Tale conto corrente può esser richiesto on line, non prevede spese per l’apertura del conto e si può gestire comodamente sul sito web.