Carta Prepagata o Carta di Credito: differenze e punti di forza

Le carte per pagare e ritirare contanti senza necessità di possedere un conto corrente sono ormai in costante aumento e diffuse. Sono molti i casi tuttavia in cui non si riesce a distinguere tra carta prepagata e carta di credito: si parla di due tipi di carte che hanno funzioni simili ma pure delle caratteristiche e delle modalità di funzionamento molto diverse tra loro.

Carta Prepagata o Carta di Credito differenze e punti di forza

Entrambe tuttavia sono spesso offerte insieme all’apertura di conti correnti o successivamente, dal momento che soprattutto nel caso della carta di credito ci possono essere collegamenti e operazioni di addebito da effettuare su un conto di appoggio.
Non è un caso infatti che la carta prepagata venga anche definita tecnicamente carta di debito.
Carta prepagata e carta di credito: le differenze
La carta prepagata può essere ricaricata tramite gli appositi sportelli bancari o postali, tramite i bancomat o i postamat oppure tramite una ricarica da effettuarsi online o nei punti Lottomatica.
Permette di pagare diversi servizi e di prelevare contanti presso gli sportelli abilitati, cosa che tuttavia può comportare un costo minimo per operazione.
Altre funzionalità di prelievo possono essere presenti a seconda del tipo di carta (come il prelievo o i pagamenti di acquisti con la postepay all’estero); viene tuttavia posto sempre un limite massimo, giornaliero e mensile, dell’importo prelevabile dal cliente.
Con la carta prepagata si possono anche effettuare ricariche telefoniche o ricariche ad altre carte prepagate emesse dallo stesso istituto o da uno diverso, fattore che può comportare o meno delle commissioni per l’operazione.



Prelevare contanti e effettuare acquisti con la carta di credito
La carta di credito è un tipo di carta che ha avuto una diffusione esponenziale negli ultimi anni; a differenza della carta prepagata che consente di utilizzare solo la cifra presente al suo interno la carta di credito, oltre che al classico prelievo dei contanti tramite gli sportelli bancomat e postamat abilitati, consente di effettuare acquisti con pagamenti da dividere in comode e piccole rate mensili, oppure da saldare interamente il mese successivo a una data prestabilita tramite addebito in un conto corrente collegato alla carta.

Effettuare acquisti con la carta di credito
E’ quindi un ottimo sistema per effettuare acquisti anche se non si hanno somme sufficienti depositate nel conto corrente al momento dell’acquisto, o se si vuole ammortizzare agevolmente il costo del prodotto nel tempo.
Lo stesso meccanismo può essere applicato qualora si decidesse di ritirare contanti dalla carta di credito: la somma prelevata verrà addebitata con interessi aggiunti in uno o più periodi decisi in precedenza, con un limite di fido massimo che tuttavia non può essere superato in nessun caso.
Una volta che viene anticipata una cifra per acquisto o per prelievo, il fido può essere reintegrato con successivi versamenti così da essere in parte o interamente riutilizzabile.

Salva